Stevia: le controindicazioni di un dolcificante naturale

Antonio Leuzzi/ maggio 5, 2017/ hub Farmacia

Ormai tutti conosciamo la Stevia, una piccola pianta sudamericana della famiglia della Asteraceae o Compositae. Sì, perché da qualche anno è entrata stabilmente nelle nostre cucine, grazie al suo elevato potere dolcificante, quasi 300 volte superiore a quello dello zucchero. Proprio per questo motivo viene utilizzata da secoli dalle popolazioni del Sud America.

stevia dolcificante naturale hub farmaciaTra le tante specie di Stevia, soltanto la “rebaudiana” è un autentico dolcificante naturale. Le sue proprietà sono già note negli Stati Uniti, ma anche in Italia sempre più gente decide di utilizzarla al posto dello zucchero tradizionale. Zero calorie e zero impatto glicemico, la renderebbero un toccasana per le persone affette da diabete. In realtà queste peculiarità, in parte vere, possono portare delle controindicazioni da non sottovalutare. Vediamole insieme:

Controindicazioni

Ad oggi non esiste alcuna controindicazione relativa all’utilizzo moderato della Stevia, ma è altamente sconsigliato un uso sconsiderato e senza criterio, poiché potrebbero manifestarsi degli effetti collaterali come l’ipotensione o l’ipoglicemia.

Per questo motivo è consigliabile un’assunzione giornaliera pari a massimo 4mg di Stevia per peso corporeo.